Scegli la tua lingua
  • Deutsch

    Sämtliche Inhalte auf der CPN-Website sind auf Englisch verfügbar. Einige Inhalte, wie z. B. Produktbeschreibungen, aktuelle Produkteinführungen und einige technische Artikel, sind ebenfalls auf Deutsch, Spanisch, Französisch, Italienisch und Niederländisch erhältlich. Wählen Sie in der Liste oben Ihre Sprache aus, damit sämtliche darin verfügbaren Inhalte automatisch entsprechend Ihrer Wahl dargestellt werden. Ansonsten wird als Standardsprache Englisch verwendet.

  • English

    All content published on the CPN website is available in English. Some content – such as product descriptions, recent product launches and some technical articles – is also available in German, Spanish, French, Italian and Dutch. Choose your language from the list above and all content that is available in your language will automatically be displayed in your language, otherwise the default language will be English.

  • Español

    Todo el contenido publicado en la página web de CPN está disponible en inglés. Parte del contenido –como descripciones de producto, lanzamientos recientes de productos y algunos artículos técnicos– también están disponibles en alemán, español, francés, italiano e holandés. Elija su idioma en la lista anterior y todo el contenido que esté disponible en su idioma aparecerá automáticamente en ese idioma, o , si no, en el idioma predeterminado que es el inglés.

  • Français

    Tout le contenu publié sur le site Web de CPN existe en anglais. Une partie du contenu (comme les descriptions de produit, les lancements récents de produit et certains articles techniques) est également publié en allemand, en espagnol, en français, en italien et en néerlandais. Choisissez la langue dans la liste ci-dessus, et tout le contenu offert dans votre langue s’affiche automatiquement ; par défaut, le reste s’affiche en anglais.

  • Italiano

    Tutti i contenuti pubblicati sul sito CPN sono disponibili in inglese. Alcuni contenuti come descrizioni di prodotto, lanci di prodotti recenti e alcuni articoli tecnici sono disponibili anche in tedesco, spagnolo, francese, italiano e olandese. Seleziona la lingua dall'elenco in alto e automaticamente si visualizzeranno tutti i contenuti disponibili in quella lingua; diversamente la lingua di default sarà l’inglese.

  • Nederlands

    Alle inhoud die op de CPN-website wordt gepubliceerd, is beschikbaar in het Engels. Bepaalde inhoud, zoals productbeschrijvingen, onlangs gelanceerde producten en sommige technische artikelen, zijn ook beschikbaar in het Duits, Spaans, Frans, Italiaans en Nederlands. Kies de taal uit bovenstaande lijst, waarna alle inhoud die beschikbaar is in de gewenste taal, automatisch in die taal wordt weergegeven. Anders is Engels de standaardtaal.

Articoli tecnici

Settembre 2014

PowerShot G7 X segna l'inizio di una nuova elegante gamma di compatte di qualità superiore, ideata per professionisti e veri appassionati. In un'intervista approfondita, CPN scopre le varie sfide tecniche affrontate dal team di sviluppo di PowerShot – Tatsuya Yamada (product planner), Hiroshi Saruwatari (supervisore degli obiettivi), Kazushige Ichino (responsabile dello sviluppo di G7 X), Yousuke Fukai (designer del corpo dell'obiettivo di G7 X), Kenji Takahashi (sviluppatore dei processori di immagini) Taro Kobayashi (sviluppatore del sensore) e Kenichi Nishimura (designer di G7 X) – che hanno contribuito a far diventare il progetto una realtà...

CPN: Cosa pensate della gamma della serie G?


L'originale G1 X (in fondo) ha segnato una svolta, grazie alla combinazione di un sensore più ampio in un corpo compatto G1 X Mark II (a metà) e G7 X (in alto) proseguono questo sviluppo.

Tatsuya Yamada: La serie G ha avuto inizio nel 2000 come precursore delle fotocamere compatte e questa serie ha ricevuto un notevole supporto da parte degli utenti per un lungo periodo. G1 X, dotata del primo sensore da 1,5", è stata rilasciata nella primavera del 2012 ed è all'origine della tendenza attuale di installare sensori più ampi nelle fotocamere compatte. Canon ha continuato a guidare il mercato delle compatte ad alte prestazioni in questo modo, ma crediamo che sia ora in atto una transizione al livello successivo dei modelli più evoluti. I successori di G1 X annunciati nel 2014, G1 X Mark II e G7 X, rappresentano i due modelli di nuova generazione dotati di sensori più ampi, che presentano un buon equilibrio tra dimensioni ed elevata qualità dell'immagine. Anche i modelli di qualità superiore, concepiti in base all'idea di espansione di questa nuova dimensione, sono stati ridefiniti. Oltre a ereditare i concept della serie G del "Piacere di scattare" e del "Piacere di tenerla in mano", l'intenzione è quella di continuare a offrire nuove e più ampie possibilità per le fotocamere compatte.

CPN: Qual è il product concept di G7 X?

Tatsuya Yamada: È stata pianificata con il concept, "Elevata qualità dell'immagine in dimensioni tascabili". Rispetto a G1 X Mark II, si caratterizza per la priorità data alle dimensioni. Per raggiungere questo equilibrio tra qualità e dimensioni, in modo che una fascia ancora più ampia di persone possa utilizzare la fotocamera, la risposta migliore è stata quella di utilizzare il sensore da 1". Inoltre, particolare priorità è stata data anche all'effetto di sfocatura dello sfondo, quindi, oltre a un obiettivo f/1,8 (W) – f/2,8 (T), che mantiene la luminosità anche con teleobiettivo al massimo, è stato incluso un diaframma con apertura a 9 lamelle, lo stesso di G1 X Mark II. Oltre a ciò, per avere "un'ampia gamma di possibilità di scatto", è dotata anche di un'ampia lunghezza focale di 24-100 mm e di un monitor LCD inclinabile di 180 gradi.

CPN: È stato tenuto conto degli utenti EOS durante la fase di sviluppo?

Tatsuya Yamada: Una parte importante dello sviluppo è stata dedicata al suo possibile utilizzo da parte degli utenti EOS come fotocamera secondaria. A partire da questa idea, le impostazioni, come i valori target dell'esposizione, sono state modificate per rendere l'elaborazione delle immagini più vicina possibile a quella delle EOS.

Siamo inoltre estremamente sensibili alla funzionalità, non solo nella modalità automatica, ma anche in considerazione degli utenti che creano attivamente le immagini. Oltre alla ghiera di compensazione dell'esposizione, sono stati inclusi una ghiera anteriore, una ghiera di controllo e un pannello a sfioramento, ponendo particolare attenzione alla possibilità di agire rapidamente attraverso i comandi diretti.

La storia di G7 X: da coloro che l'hanno creata