Scegli la tua lingua
  • Deutsch

    Sämtliche Inhalte auf der CPN-Website sind auf Englisch verfügbar. Einige Inhalte, wie z. B. Produktbeschreibungen, aktuelle Produkteinführungen und einige technische Artikel, sind ebenfalls auf Deutsch, Spanisch, Französisch, Italienisch und Niederländisch erhältlich. Wählen Sie in der Liste oben Ihre Sprache aus, damit sämtliche darin verfügbaren Inhalte automatisch entsprechend Ihrer Wahl dargestellt werden. Ansonsten wird als Standardsprache Englisch verwendet.

  • English

    All content published on the CPN website is available in English. Some content – such as product descriptions, recent product launches and some technical articles – is also available in German, Spanish, French, Italian and Dutch. Choose your language from the list above and all content that is available in your language will automatically be displayed in your language, otherwise the default language will be English.

  • Español

    Todo el contenido publicado en la página web de CPN está disponible en inglés. Parte del contenido –como descripciones de producto, lanzamientos recientes de productos y algunos artículos técnicos– también están disponibles en alemán, español, francés, italiano e holandés. Elija su idioma en la lista anterior y todo el contenido que esté disponible en su idioma aparecerá automáticamente en ese idioma, o , si no, en el idioma predeterminado que es el inglés.

  • Français

    Tout le contenu publié sur le site Web de CPN existe en anglais. Une partie du contenu (comme les descriptions de produit, les lancements récents de produit et certains articles techniques) est également publié en allemand, en espagnol, en français, en italien et en néerlandais. Choisissez la langue dans la liste ci-dessus, et tout le contenu offert dans votre langue s’affiche automatiquement ; par défaut, le reste s’affiche en anglais.

  • Italiano

    Tutti i contenuti pubblicati sul sito CPN sono disponibili in inglese. Alcuni contenuti come descrizioni di prodotto, lanci di prodotti recenti e alcuni articoli tecnici sono disponibili anche in tedesco, spagnolo, francese, italiano e olandese. Seleziona la lingua dall'elenco in alto e automaticamente si visualizzeranno tutti i contenuti disponibili in quella lingua; diversamente la lingua di default sarà l’inglese.

  • Nederlands

    Alle inhoud die op de CPN-website wordt gepubliceerd, is beschikbaar in het Engels. Bepaalde inhoud, zoals productbeschrijvingen, onlangs gelanceerde producten en sommige technische artikelen, zijn ook beschikbaar in het Duits, Spaans, Frans, Italiaans en Nederlands. Kies de taal uit bovenstaande lijst, waarna alle inhoud die beschikbaar is in de gewenste taal, automatisch in die taal wordt weergegeven. Anders is Engels de standaardtaal.

Cinema EOS

FAQs & Downloads

FAQs & Downloads

Di seguito troverete alcune delle domande ricorrenti sul sistema EOS Cinema. Per visualizzare la risposta, cliccate sulla domanda. Per nascondere la risposta, cliccare nuovamente sulla domanda.

(Nota bene: le informazioni e le specifiche riportate sono aggiornate al 18 novembre 2011 e sono soggette a variazioni in qualsiasi momento)

DOMANDE GENERALI

  • È vero che esistono due versioni della videocamera EOS C300?

    Sì. La EOS C300 è dotata di innesto Canon EF, mentre la EOS C300 PL utilizza un innesto standard PL. A parte queste differenze nell'innesto per le ottiche le due videocamere sono praticamente identiche. (Per maggiori informazioni consultare le domande sugli 'Obiettivi' più in basso)

  • Com'è la qualità delle immagini della EOS C300 rispetto alle attuali reflex EOS HD?

    La EOS 300 ha migliorato la qualità delle immagini in quanto a livello di rumore, nitidezza, effetto moiré e gamma dinamica. Il rumore è tenuto sotto controllo per l'intera gamma ISO selezionabile, addirittura fino allo sbalorditivo valore di 20.000 ISO (guadagno di 30 dB). Il nuovo sensore cattura il meglio da ogni pixel, migliorando la nitidezza dell'immagine ed eliminando l'effetto moiré. L'ampliamento della gamma dinamica a 12 stop e l'introduzione di Canon Log Gamma offrono molte più possibilità in fase di post produzione rispetto alle reflex EOS HD.

SENSORE E RISOLUZIONE

  • Quali sono le dimensioni del sensore di immagine della EOS C300?

    Il sensore della EOS C300 ha le stesse dimensioni del Super 35 mm, con un'effettiva area di immagine di 24,6 x 13,8 mm. Il sensore ha un rapporto di visualizzazione di 16:9.

  • Perché il sensore non è Full Frame (24 x 36 mm)?

    La EOS C300 è conforme alle dimensioni di formato standard Super 35 mm cinematografico. È sufficientemente grande da riprodurre le caratteristiche della profondità di campo tanto amate da registi e spettatori e consente l'utilizzo ottimale di vecchie ottiche con la videocamera. Quasi tutte le ottiche cinematografiche con innesto PL sono concepite per coprire le dimensioni della pellicola o dei sensori digitali Super 35 mm, ma tendono fortemente alla vignettatura con i sensori Full Frame poiché non sono state progettate per coprirne la dimensione di formato. La EOS C300 PL è compatibile con tutte le ottiche cinematografiche con innesto PL che erano state prodotte pensando al formato Super 35 mm, consentendo in questo modo al regista di ottenere lo stesso angolo di campo visivo delle riprese eseguite con una cinepresa.

  • Il sensore è lo stesso usato nelle reflex HD EOS?

    Assolutamente no. Canon ha progettato il sensore di immagine CMOS della videocamera EOS C300 partendo da zero, appositamente per l'utilizzo in ambito cinematografico e video. Il nuovo sensore offre eccellenti prestazioni per quanto riguarda il rumore in condizioni di scarsa luminosità, assenza di effetto moiré con soggetti finemente definiti e resistenza agli artefatti 'rolling shutter'.

  • Qual è la risoluzione del sensore?

    Il nuovissimo sensore della EOS C300 ha una risoluzione effettiva di 8,3 milioni di pixel (3840 x 2160). Offre una risoluzione di oltre 1000 linee TV orizzontali. La resa video finale è a tutti gli effetti una risoluzione Full HD – 1920 x 1080 pixel.

  • Cosa significa che il sensore è interamente RGB?

    Questo sensore da 8,3 milioni di pixel combina in realtà le informazioni da quattro pixel sul sensore (due verdi, uno rosso e uno blu) per produrre come risultato un pixel Full HD, migliorando la resa finale in termini di qualità e colore. Questo processo si differenzia dall'interpolazione tipicamente utilizzata nelle videocamere con sensore unico in cui l'informazione di un dato pixel (rosso, verde o blu) viene confrontata con i pixel circostanti e quindi le informazioni su colore e luminosità risultanti da questo calcolo vengono applicate al pixel originario.

  • Perché 1080p invece di 4K?

    La modalità 1080p è la più comunemente utilizzata e ricercata in quanto a riprese e dimensioni di resa per le produzioni di oggi. Grazie all'ampia diffusione, le immagini in 1080p possono essere integrate direttamente nelle varie linee di produzione senza interruzioni e senza i gravosi requisiti di archiviazione delle soluzioni 4K proprietarie. Grazie a tutto questo la EOS C300 è pronta per la più ampia gamma di produzioni moderne, con un workflow semplificato e consolidato.

  • Questa videocamera è a 8 bit o a 10 bit?

    La conversione digitale è eseguita a 8 bit per canale.

  • Le videocamere EOS C300 e C300 PL utilizzano il campionamento dei colori 4:2:2; altri sistemi registrano invece a 4:4:2 o 4:4:4. Che differenza posso aspettarmi nell'immagine finale?

    Innanzitutto occorre una precisazione alla domanda. Non esiste un set di componenti video 4:4:2 in uso oggi. I più diffusi sono: 4:4:4, 4:2:2 e 4:2:0

    Il set di componenti 4:4:4 fornisce la struttura di campionamento digitale completa a 1920 (H) x 1080 (V) per ciascun componente video rosso, verde e blu. Questa modalità di registrazione è impiegata per produzioni cinematografiche di alta qualità che richiedono una notevole elaborazione delle immagini in fase di post-produzione. Tale modalità garantisce la massima quantità di informazioni disponibili per supportare una così complessa elaborazione. Il grande volume di informazioni immagine comporta però il problema di una velocità di trasferimento molto alta che incide sulle capacità di registrazione (sebbene vi sia una discreta possibilità di scelta oggi con questo tipo di registratori), sui relativi costi di memoria e sulla velocità di trasmissione in rete per questi componenti RGB, oltre alla necessità di un processore ad alta velocità di trasferimento per implementare le operazioni in post-produzione.

    4:2:2 è il campionamento del componente Y (Luma), Cr e Cb (i due componenti separati di differenza colore). Il componente Luma ha la struttura di campionamento digitale completa a 1920 (H) x 1080 (V). I due componenti di differenza colore hanno una struttura di campionamento digitale a 960 (H) x 1080 (V). In questo modo registrano la metà del campionamento digitale rispetto al segnale Luma. Questo set contiene una grande quantità di informazioni immagine ed è in grado di supportare la maggior parte delle produzioni professionali. Si tratta dei componenti maggiormente diffusi da impiegare nelle produzioni professionali, che svolgono prestazioni eccellenti supportando i processi di compositing digitale su schermo verde e blu.

    Su un monitor HD grande e di alta qualità non si rileva quasi nessuna differenza soggettiva tra il 4:4:4 e il 4:2:2 nella qualità dell'immagine (il 4:2:2 è stato sviluppato specificatamente per sfruttare i limiti del sistema visivo umano nella percezione del dettaglio di colore, guadagnando così efficienza nella velocità di trasmissione )

    4:2:0 è il campionamento del componente Y (Luma), Cr e Cb (due segnali separati di differenza colore). Il componente Luma ha la struttura di campionamento digitale completa a 1920 (H) x 1080 (V). I due segnali di differenza colore hanno una struttura di campionamento digitale a 960 (H) x 540 (V). I campionamenti verticali sono dimezzati rispetto al set 4:2:2. Questi due componenti di colore hanno dunque solo un quarto del campionamento digitale totale come set di componenti 4:2:2.

    Per la maggior parte delle immagini ancora una volta vi sarà solo una piccola differenza individuabile tra la percezione soggettiva della qualità di immagine tra il 4:2:2 e il 4:2:0. È per questo che il 4:2:0 è molto popolare per l'acquisizione e la trasmissione di notizie televisive, poiché garantisce un'elevata efficienza nella velocità di trasmissione dati digitale. Tuttavia, il 4:2:0 NON è ottimale per supportare l'elaborazione d'immagine nella fase di post-produzione, specialmente per il compositing digitale su schermi blu o verdi. Non possiede infatti i requisiti di informazione digitale necessari per tali processi.

  • Qual è la gamma dinamica/latitudine del sensore?

    12 stop di latitudine, secondo i test svolti dai progettisti di Canon, Inc. L'ottimizzazione della gamma dinamica sia per le zone più luminose sia per quelle in ombra avviene a 850 ISO; a valori ISO inferiori, la gamma dinamica cambia, con un lieve aumento nelle zone d'ombra e minore nitidezza per le zone luminose. La gamma dinamica si attesta a circa il 300% durante una normale ripresa e a circa l'800% a 850 ISO quando si attiva Canon Log gamma.

  • Qual è il rapporto segnale/rumore (SNR) della videocamera?

    54 dB (tipico); a 1920 x 1080 sia 29.97P che 25.00P; Canon Log sensibilità base ISO 850; Gamma dinamica 800%

OBIETTIVI

  • Quali sono gli innesti per ottiche disponibili con le videocamere EOS C300?

    Le videocamere EOS C300 sono disponibili con un innesto per ottiche fisso: innesto Canon EF per la videocamera EOS C300 e innesto PL per la EOS C300 PL. Si tratta di due versioni della videocamera vendute separatamente.

  • Posso cambiare innesto passando da EF/PL a PL/EF?

    No. Gli innesti non sono intercambiabili dagli utenti. Questo serve a garantire la massima resistenza e precisione degli innesti, cosa che secondo i progettisti di Canon non sarebbe stata possibile con un sistema di innesti intercambiabili.

  • Quali sono le ottiche EF che posso usare con la EOS C300?

    La videocamera EOS C300 è compatibile con:

    • Tutte le ottiche Canon EF (inclusi gli obiettivi decentrabili, MP-E, ecc.)
    • Le ottiche Canon EF-S (possono verificarsi casi di visibile vignettatura con alcuni obiettivi EF-S)
    • Le ottiche Canon EF Cinema – zoom e lunghezza focale fissa

  • La C300 garantisce il funzionamento di tutte le ottiche Canon EF?

    Sì. Sulla videocamera EOS C300 è possibile montare tutti gli obiettivi Canon EF, comprese le ottiche per scopi speciali come gli obiettivi TS-E (tilt-shift decentrabili), macro e MP-E, fisheye e i super teleobiettivi.

  • Il modello EF supporta la messa a fuoco automatica? Se no, perché?

    No. Né la EOS C300 né la EOS C300 PL supportano la messa a fuoco automatica. Le esigenze di messa a fuoco automatica di un fotografo sono molto diverse da quelle di un cineasta. Nell'uso cinematografico si preferisce una messa a fuoco completamente manuale per il pieno controllo delle inquadrature e dei tempi di ripresa da parte di esperti assistenti operatori o cineoperatori.

  • Il sistema di stabilizzazione di immagine (IS) integrato in alcune ottiche Canon EF e EF-S funziona sulle videocamere EOS C300?

    Sì. Sulla videocamera EOS C300 la stabilizzazione di immagini funziona con qualsiasi obiettivo Canon EF o EF-S che abbia la funzione IS. La stabilizzazione di immagine continua a fornire una certa riduzione delle vibrazioni e può essere efficace quando la videocamera viene utilizzata per riprese a mano o usata con qualsiasi tipo di attrezzatura di supporto fotografico, o anche quando viene montata su un qualche tipo di veicolo mobile. Per la maggior parte delle ottiche Canon EF dotate di stabilizzazione di immagine si consiglia di disattivare la funzione IS (utilizzando il pulsante on-off sull'obiettivo) se la videocamera e l'obiettivo vengono montati su un cavalletto stabile che si suppone possa eliminare completamente i movimenti della videocamera. Gli utenti più esigenti potranno anche prendere in considerazione lo spegnimento della funzione IS quando viene utilizzato il microfono integrato per la registrazione audio, per evitare che venga registrato anche il lieve rumore prodotto dal sistema di stabilizzazione. Nota bene: l'uso delle ottiche Canon EF e EF-S con la stabilizzazione di immagine è possibile solo con la versione a innesto EF della EOS C300; dal novembre 2011, Canon non produce più ottiche a innesto PL con stabilizzazione di immagine per la videocamera EOS C300 PL (la versione a innesto PL).

  • La C300 PL garantisce il funzionamento di tutte le ottiche PL?

    Sì, a condizione che si tratti di un obiettivo con innesto di tipo PL standard del settore e che sia concepito dal punto di vista ottico per un sensore di immagini Super 35.

  • La EOS C300 PL ha ingressi dati elettronici per ottiche Cooke o Arri a innesto PL?

    No, non ci sono ingressi dati elettronici per innesti ottici sulla EOS C300 PL. Queste ottiche possono senz'altro essere montate e utilizzate validamente sulla EOS C300 PL, ma i metadati dell'obiettivo non vengono comunicati alla videocamera.

  • Come funziona la correzione dell'illuminazione periferica per le ottiche EF?

    La correzione dell'illuminazione periferica agisce automaticamente sulla vignettatura di qualsiasi obiettivo, in particolare su caratteristiche specifiche di un obiettivo come la lunghezza focale, il diaframma di ripresa e le impostazioni di distanza. In questo modo si ottiene un'illuminazione omogenea lungo tutta l'inquadratura, dal centro agli angoli. I progettisti di Canon eseguono minuziosi test sulle diverse ottiche Canon EF e EF-S, tracciano le caratteristiche di vignettatura di ciascun obiettivo e integrano questi dati nella videocamera. Quando viene acquisita un'immagine, la videocamera registra questa informazione, quindi applica la correzione specifica relativa a quell'obiettivo durante l'elaborazione direttamente nelle videocamera, per minimizzare il naturale oscuramento che altrimenti si avrebbe ai bordi delle immagini video.

  • Quali sono le ottiche EF compatibili con la correzione dell'illuminazione periferica della C300?

    La videocamera EOS C300 immagazzina i dati della correzione dell'illuminazione periferica di circa 96 obiettivi EF e EF-S.

  • La correzione dell'illuminazione periferica è disponibile sulla videocamera EOS C300 PL?

    No. I progettisti di Canon possono fornire questo dato e la relativa correzione solo per gli obiettivi che hanno testato e che quindi possono essere specificamente identificati quando vengono montati sulla EOS C300.

  • Quali sono i vantaggi nell'utilizzo della versione EOS C300 con innesto EF?

    La versione EOS C300 con innesto EF apre le porte ai prodotti cumulativi del mondo Canon (a partire dal novembre 2011) con 70 milioni di obiettivi, permettendo di ottenere a costi accessibili una maggiore gamma di prospettive rispetto alle normali ottiche cinematografiche (fisheye, tilt-shift, ecc.). Inoltre, quando si utilizza la versione EOS C300 con innesto EF i dati dell'obiettivo vengono comunicati direttamente al corpo delle videocamera. I dati dell'obiettivo vengono registrati sui metadati della clip di ripresa e permettono all'utente di attivare la correzione dell'illuminazione periferica quando lo ritiene necessario. Con gli obiettivi EF e EF-S, le impostazioni f-stop possono essere controllate elettronicamente attraverso la ghiera integrata nella videocamera (sia sul corpo che sull'impugnatura) per cambiamenti rapidi e tempestivi. È possibile visualizzare sullo schermo le informazioni sugli stop. Questo agevola notevolmente i videodocumentaristi, che hanno la necessità di regolare all'improvviso l'esposizione in maniera rapida e agevole, potendo visualizzare le informazioni dell'obiettivo sullo schermo LCD o sul mirino.

  • I metadati possono contenere informazioni su un obiettivo EF?

    Sì. Con la videocamera EOS C300 a innesto EF è possibile trasmettere i metadati delle ottiche dall'obiettivo direttamente ai metadati della videocamera.

  • Canon ha recentemente annunciato il lancio di due obiettivi zoom per il cinema altamente professionali nella doppia versione sia con innesto PL che EF. Si tratta dello stesso obiettivo, a parte l'innesto?

    Sì. I neo-annunciati obiettivi Canon CN-E 14.5-60 mm T2.6L e CN-E 30-300 mm T2.95-3.7L sono identici dal punto di vista ottico e meccanico, fatta eccezione per l'innesto dell'obiettivo. Dal punto di vista ottico questi obiettivi copriranno formati fino al Super 35, sebbene gli zoom non siano concepiti per arrivare a coprire il pieno formato delle reflex EOS HD.

    • Canon innesto EF:
      CN-E 14.5-60 mm T2.6L S
      CN-E 30-300 mm T2.95-3.7L S
    • Innesto PL:
      CN-E 14.5-60 mm T2.6L SP
      CN-E 30-300 mm T2.95-3.7L SP

ESPOSIZIONE

  • La C300 supporta l'esposizione automatica?

    No, il controllo dell'esposizione è sempre manuale con entrambe le versioni della EOS C300. Inoltre, non integra la funzione di misurazione della luce, sebbene si possa utilizzare il display Monitor forma d'onda per valutare la luminosità.

  • È possibile impostare la sensibilità del sensore con la funzione Gain invece dei numeri fotografici ISO?

    Sì, su entrambe le versioni della EOS C300 si può facilmente selezionare questa preferenza dalla videocamera attraverso il menu IMPOSTAZIONI VIDEOCAMERA.

  • Qual è l'ISO nativo delle videocamera?

    La EOS C300 ha un ISO nativo di 850; con questa impostazione la gamma dinamica, specialmente per le tonalità chiare, raggiunge il massimo. A impostazioni ISO inferiori, la gamma dinamica tende ad aumentare nelle zone d'ombra.

  • Perché 850 ISO?

    Sulla EOS C300, 850 ISO forniscono un ottimo bilancio tra gamma dinamica e livello di rumore. A valori ISO o impostazioni di guadagno superiori, la gamma dinamica rimane essenzialmente invariata, ma il rumore digitale tende ad aumentare.

  • Quali sono la gamma di ISO e le impostazioni di guadagno disponibili?

    La gamma ISO disponibile sulla EOS C300 va da 320 a 20.000. Il guadagno può essere impostato da -6 dB a 30 dB, seguendo i passaggi elencati di seguito…

    ISO: Guadagno:
    320 -6 dB
    400 -4 dB
    500 
    640 0 dB
    800 2 dB
    850 (impostazione ISO nativo per risultati ottimali; impostazione di guadagno 2,5 dB)
    1000  
    1250  
    1600 8 dB
    2000 
    2500  
    3200 14 dB
    4000  
    5000  
    6400 20 dB
    8000  
    10.000 
    12.800 26 dB
    16.000  
    20.000 30 dB
  • A quanti incrementi è possibile impostare l'ISO o il guadagno?

    È possibile impostare l'ISO sia in incrementi full stop sia di 1/3 stop. Il guadagno può essere impostato in incrementi di 1 dB ("Normale", -6 dB~30 dB) o incrementi di 0,5 dB ("Microregolazione", su una gamma di 0 dB~24 dB)

  • Perché valori ISO o impostazioni di guadagno inferiori limitano la gamma di nitidezza delle tonalità chiare sulla EOS C300?

    La gamma dinamica della EOS C300 rimane abbastanza stabile a qualsiasi ISO, a un totale di circa 12 stop di visibilità di dettaglio. La latitudine delle zone più luminose però diminuisce gradualmente a ISO inferiori a 850 a causa delle metodologie utilizzate per l'elaborazione del segnale. Il totale della gamma dinamica non è però ridotto, ma tende a cambiare a ISO inferiori, fornendo più gamma nelle zone d'ombra, ma riducendo la nitidezza delle zone luminose oltre il 18% grigio medio.

  • Quali forme di controllo dell'otturatore offre la EOS C300?

     

    • Angolo di apertura dell'otturatore (360˚~11,25˚)
    • Velocità di otturazione (1/24 th~1/2000 th)
    • Bassa velocità di otturazione (1/3 rd~1/30 th)
    • Scansione nitida (23,98 Hz~250,27Hz)

    È possibile selezionare queste impostazioni tramite il menu della videocamera IMPOSTAZIONI VIDEOCAMERA -> OTTURATORE -> MODALITÀ. L'attuale gamma di impostazioni cambia a seconda del tasso FPS selezionato. È possibile azionare un solo metodo di controllo dell'otturatore alla volta.

  • Una volta selezionata un'impostazione di controllo dell'otturatore, come si seleziona effettivamente l'angolo, la velocità, ecc?

    Si può scegliere l'impostazione preferita premendo il pulsante FUNZIONE fino a selezionare "Otturatore", quindi ruotare la ghiera integrata EOS e premere il pulsante centrale per confermare. Gli stop di regolazione possono essere impostati tra 1/3 di stop e 1/4 di stop attraverso il menu della videocamera IMPOSTAZIONI VIDEOCAMERA -> OTTURATORE -> INCREMENTI OTTURATORE.

  • Si può controllare l'esposizione attraverso i filtri Neutral Density (ND)? Le EOS C300 hanno filtri ND integrati?

    Sì a entrambe le domande. La EOS C300 è dotata di tre filtri ND integrati in vetro durevole, impareggiabili nel conservare le impostazioni di un angolo di otturazione ampio o nel moderare la velocità di otturazione in condizioni di forte luminosità.

  • Quali sono i filtri ND disponibili?

     

    • 2 stop (ND 0,6; riduzione di 2 stop)
    • 4 stop (ND 1,2; riduzione di 4 stop)
    • 6 stop (ND 1,8; riduzione di 6 stop)

  • Come si accede ai filtri integrati ND?

    Due pulsanti di selezione per i filtri ND, posizionati sul lato sinistro della videocamera, sul davanti, consentono agli utenti di andare avanti e indietro in sequenza tra i filtri ND disponibili, o anche di non selezionare alcun filtro. I filtri integrati ND possono essere utilizzati uno alla volta e non sono cumulabili o combinabili.

  • Devo preoccuparmi dell'IR shift quando si usano i filtri interni ND?

    Un filtro ad assorbimento infrarosso posizionato davanti al meccanismo di filtri ND riduce ampiamente la possibilità di IR shift quando si utilizzano i filtri interni ND delle EOS C300.

  • Posso usare normali filtri ND esterni senza preoccuparmi della contaminazione IR?

    Il filtro ad assorbimento infrarosso interno della EOS C300 previene la contaminazione IR a prescindere dalla presenza di filtri esterni posizionati davanti all'obiettivo in uso.

  • I filtri integrati utilizzano un sistema di comando motorizzato per azionare ciascun filtro: esiste una procedura alternativa nel caso in cui il sistema elettronico non funzionasse a dovere durante riprese in esterno?

    Sì. I progettisti di Canon hanno sviluppato una procedura manuale alternativa per l'azionamento dei filtri ND. È possibile rimuovere un piccolo rivestimento sul lato destro del corpo macchina e quindi utilizzare un cacciavite adeguato per ruotare il dispositivo di azionamento. Si tratta di una procedura alternativa di emergenza: Canon raccomanda di far esaminare il prima possibile qualsiasi videocamera EOS C300 in cui non sia possibile muovere i filtri integrati ND attraverso i pulsanti convenzionali da un laboratorio Canon autorizzato.

BATTERIA E ALIMENTAZIONE

  • Che tipo di batteria è inclusa nella EOS C300?

    Le videocamere EOS C300 e C300 PL includono una batteria ricaricabile BP-955. Si possono acquistare altri gruppi batteria come accessori opzionali.

  • Si possono usare altre batterie ricaricabili di Canon sulle EOS C300?

    Sì. I gruppi batteria di Canon serie BP-9xx sono compatibili con la EOS C300 e la C300 PL. Nota bene: con batterie più grandi come la BP-975 sarà possibile alimentare la videocamera, ma le maggiori dimensioni non consentiranno di chiudere lo sportelletto batteria.

  • Quali sono i valori nominali di queste batterie ricaricabili?

     

    • BP-955: 4900 mAh (capacità minima stimata); 4200 mAh (capacità nominale)
    • BP-950G 4790 mAh (capacità minima stimata); 5200 mAh (capacità nominale)
    • BP-970G: 6600 mAh (capacità minima stimata); 7200 mAh (capacità nominale)
    • BP-975: 7350 mAh (capacità minima stimata); 7800 mAh (capacità nominale)

  • Quale durata di vita della batteria posso aspettarmi durante le riprese video, a temperature normali?

    Ipotizzando che sia il mirino elettronico eye-level sia il monitor LCD della videocamera siano attivi, la seguente tabella (basata sui metodi di valutazione di Canon Inc.) mostra il possibile rendimento. Nota bene: se l'SDI è attivo, il consumo energetico aumenta leggermente (di circa il 3-5%), con un conseguente calo nella durata della registrazione disponibile per ciascuna carica di batteria.

    Impostazioni di qualità Consumo energetico approssimativo BP-955 BP-950G BP-970GBP-975
    50 Mb/sec. 11,4 W 190 min. 190 min. 265 min. 280 min.
    35 Mb/sec. 11,3 W 190 min. 190 min. 265 min. 285 min.
    25 Mb/sec. 11,2 W 190 min. 190 min. 265 min. 285 min.

  • Qual è il massimo consumo energetico stimato della videocamera?

    20,9 W, basato sui metodi di valutazione di Canon Inc.

  • Posso usare la videocamera con l'alimentatore AC?

    Sì. La videocamera include un adattatore per alimentatore compatto (CA-940), che va utilizzato insieme al cavo DC, anch'esso incluso, per alimentare la videocamera dall'alimentatore AC.

LAVORARE SUL SET

  • Come posso regolare gli ISO o il guadagno?

    Si può facilmente regolare la sensibilità del sensore premendo il pulsante FUNZIONE finché non vengono selezionate le impostazioni ISO, ruotando la tradizionale ghiera integrata EOS e confermando la propria scelta con il pulsante. Apparirà sia l'opzione ISO che Gain (guadagno), a seconda delle preferenze menu assegnate dall'utente (se ne può selezionare solo una alla volta).

  • Come posso cambiare i frame rate e la durata di registrazione di base?

    I parametri di base della durata di registrazione possono essere regolati attraverso il menu della videocamera ALTRE FUNZIONI -> FRAME RATE.

    Si possono attivare diverse modalità di registrazione frame rate, come le modalità di ripresa veloce o a rallentatore, registrazione intervallata e registrazione fotogrammi attraverso il menu della videocamera ALTRE FUNZIONI -> REGISTRAZ. SPECIALI

    Quando si attiva l'impostazione di ripresa veloce/a rallentatore, si possono selezionare i frame rate in incrementi di un fotogramma per secondo attraverso il menu della videocamera ALTRE FUNZIONI -> Ripresa veloce e a rallentatore.

    Quando viene attivata l'impostazione di registrazione intervallata, si possono selezionare i parametri attraverso il menu della videocamera ALTRE FUNZIONI -> REGISTRAZ. INTERVALLATA

    Quando viene attivata l'impostazione di registrazione fotogrammi, si possono selezionare i parametri attraverso il menu della videocamera ALTRE FUNZIONI -> REGISTRAZ. FOTOGRAMMI

  • Come posso cambiare le impostazioni per la risoluzione di registrazione?

    Questi parametri possono essere regolati attraverso il menu della videocamera ALTRE FUNZIONI -> BITRATE/RISOLUZIONE

    50 Mb/sec (Bitrate continuo); 4:2:2

    • 1920 x 1080 – 59,94i
    • 1920 x 1080 – 29,97P
    • 1920 x 1080 – 23,98P
    • 1920 x 1080 – 24,00P (impostazione menu separato)
    • 1280 x 720 – 59,94P
    • 1280 x 720 – 29,97P
    • 1280 x 720 – 23,98P
    • 1280 x 720 – 24,00P (impostazione menu separato)
    35 Mb/sec (Bitrate variabile); 4:2:0
    • 1920 x 1080 – 59,94i
    • 1920 x 1080 – 29,97P
    • 1920 x 1080 – 23,98P
    • 1280 x 720 – 59,94P
    • 1280 x 720 – 29,97P
    • 1280 x 720 – 23,98P
    25 Mb/sec (Bitrate continuo); 4:2:0
    • 1440 x 1080 – 59,94i
    • 1440 x 1080 – 29,97P
    • 1440 x 1080 – 23,98P

  • Come posso passare da NTSC a PAL e viceversa?

    La EOS C300 è intercambiabile tra NTSC e PAL. Si può selezionare il formato preferito attraverso il menu della videocamera ALTRE FUNZIONI -> NTSC/PAL.

  • Quali sono le impostazioni FPS disponibili quando la C300 è impostata su PAL?

    Tutte le impostazioni di risoluzione sono disponibili a 25,00P. In piena risoluzione 1920 x 1080, è disponibile l'altra opzione PAL a 50,00i; è possibile 50,00P con PAL a 1280 x 720.

  • Posso controllare l'apertura dell'obiettivo tramite le ghiere sul corpo della videocamera e sull'impugnatura?

    Sì. Quando si utilizza il modello EOS C300 a innesto EF insieme a un obiettivo EF con apertura controllabile elettronicamente è possibile regolarne l'apertura utilizzando le ghiere sul corpo della videocamera e sull'impugnatura.

  • La C300 supporta il bilanciamento automatico del bianco?

    No. È possibile regolare il bilanciamento del bianco cambiando manualmente i gradi Kelvin; esiste inoltre un pulsante per il bilanciamento del bianco e delle preimpostazioni per luce giorno e tungsteno, ma nella videocamera non è presente alcuna impostazione di bilanciamento automatico del bianco (AWB).

  • L'angolo di apertura dell'otturatore rimane costante se si seleziona un frame rate diverso per la registrazione veloce o a rallentatore (per es. continuerà ad avere un'apertura di 180 gradi se seleziono diversi frame rate mentre ho quell'impostazione)?

    Le impostazioni dell'angolo di apertura dell'otturatore rimangono costanti a tutti i frame rate maggiori o uguali a 9 fps. Per esempio, se si seleziona 180 gradi, l'apertura rimarrà costante per qualsiasi 9 fps o superiore. Al di sotto dei 9 fps, tuttavia, la EOS C300 impone un angolo di apertura più piccolo, riducendo le caratteristiche dei movimenti sfocati.

  • Come posso cambiare il bilanciamento del bianco con valori numerici in gradi Kelvin?

    Per prima cosa, premere ripetutamente il pulsante FUNZIONE sul corpo della videocamera finché non appare selezionata sullo schermo LCD l'opzione bilanciamento del bianco. Quindi utilizzare la ghiera integrata EOS per selezionare la modalità di bilanciamento del bianco KELVIN. Quando appare selezionata l'opzione di bilanciamento del bianco KELVIN (K), premere il pulsante BILANCIAMENTO DEL BIANCO sul lato della videocamera per spostare l'area evidenziata verso i valori in gradi. Attraverso la ghiera EOS si può infine selezionare il grado Kelvin preferito. In questa modalità, si può facilmente calibrare la gradazione in qualsiasi momento premendo il pulsante BILANCIAMENTO DEL BIANCO sul lato della videocamera e ruotando la ghiera EOS sul corpo macchina.

  • Come si registra una funzione personalizzata di bilanciamento del bianco?

    Per prima cosa, premere ripetutamente il pulsante FUNZIONE sul corpo della videocamera finché non appare selezionata sullo schermo LCD l'opzione bilanciamento del bianco. Quindi utilizzare la ghiera integrata EOS per selezionare la modalità di bilanciamento del bianco personalizzato. Infine, puntare la videocamera verso un soggetto bianco o grigio neutro e premere il pulsante incorporato sulla videocamera BILANCIAMENTO DEL BIANCO.

  • Quali sono le uscite video?

    Le uscite video della EOS C300 sono in HD/SD-SDI, HDMI e SYNC OUT (HD Sync, HD-Y, black burst o composito).

  • Quali sono le schede CF compatibili con la C300?

    I progettisti di Canon eseguono regolarmente dei test di compatibilità in particolari condizioni per verificare il funzionamento della videocamera con le schede professionali più diffuse. Dal novembre 2011 Canon ha redatto una lista di schede "approvate" che hanno superato i test con successo:

    Produttore Modello scheda CF4 GB 8 GB 16 GB 32 GB 64 GB
    Sandisk Extreme    
    ExtremePro    
    Hagiwara Z III  (UDMA-5)      
    Lexar Professional 300x Sì*Sì* Sì*    
    Professional 600x  Sì* Sì*    
    Delkin DevicesCombatFlash   Sì* Sì* Sì*  
    Transcend CompactFlash     Sì* Sì*  


    * Funzionamento confermato in tutte le modalità di registrazione AD ECCEZIONE della registrazione a rallentatore

  • Un utente è in grado di sapere dal tasso di velocità di una scheda CF se funzionerà correttamente sulla EOS C300?

    Sfortunatamente no. Il tasso di velocità delle schede CF non considera la velocità di trasferimento costante e sostenibile dei dati, il che normalmente non è un grande problema per i fotografi. Ma per le videocamere professionali Full HD, l'ampio volume di dati che vengono continuamente elaborati richiede schede di memoria in grado di mantenere in modo uniforme tassi di lettura/scrittura veloci. Per questo motivo, i test di compatibilità forniti da Canon, Inc. garantiscono a potenziali utenti e rivenditori un indicatore assai più affidabile sulla funzionalità di una data scheda all'interno di queste videocamere.

  • Ho una scheda che sembra funzionare bene sulla videocamera, ma non appare nella lista delle schede testate e approvate da Canon. Posso usarla senza problemi?

    Forse, ma Canon non può garantirne il funzionamento corretto, costante e affidabile in tutte le circostanze.

  • Quali sono i tempi di registrazione delle schede CF?

    Durata di registrazione tipica per schede CF nella EOS C300, con diverse impostazioni di qualità:

    Capacità scheda 50 Mb/s (CBR) 35 Mb/s (VBR) 25 Mb/s (CBR)
    8 GB 20 min. 25 min. 40 min.
    16 GB 40 min. 55 min. 80 min.
    32 GB 80 min. 110 min. 155 min.
    64 GB 160 min. 225 min. 310 min.
    128 GB 320 min. 445 min. 625 min.

  • Con due slot per scheda CF, quali sono le opzioni di registrazione offerte dalla EOS C300?

    Gli utenti possono liberamente utilizzare una o due schede CF contemporaneamente, senza che debbano essere dello stesso marchio, modello o capacità. Alcune delle opzioni di registrazione includono:

    • Registrazione solo su una scheda alla volta
    • Registrazione relay: quando una scheda è piena, la videocamera passa istantaneamente all'altra scheda
    • Registrazione su doppio slot: back-up istantaneo, gli stessi file di dati vengono registrati su entrambe le schede

    Hotswap delle schede durante la registrazione relay (rimuovere la scheda non in uso e sostituirla con un'altra nuova); è inoltre possibile formattare una scheda mentre l'altra sta registrando. Questa funzione guidata da menu impedisce che la formattazione venga applicata allo slot di una scheda che in realtà sta registrando.

  • Quali sono le capacità di timecode della videocamera?

    La EOS C300 ha un terminale GENLOCK (BNC) per la sincronizzazione con un dispositivo video esterno, oltre al TIMECODE IN/OUT (BNC) per inviare il timecode dalla videocamera o riceverlo da un generatore esterno. Il Timecode può essere impostato utilizzando le modalità RecRun o Free run, può ricevere l'input da fonti esterne e consente di scegliere tra contatore Drop Frame (DF) o non-Drop Frame (NDF).

  • Come si aggiungono metadati alle riprese?

    Per gestire i metadati occorre utilizzare il software XF Utility incluso con la EOS C300.

WI-FI REMOTO

  • Il Wi-Fi remoto è incluso nel pacchetto base della videocamera?

    No. Il trasmettitore wireless WFT-E6 di Canon è un accessorio opzionale che può essere acquistato e aggiunto al pacchetto EOS C300.

  • Quali funzionalità offre il WFT-E6 quando è usato in combinazione con la EOS C300?

    Eccellenti funzionalità di controllo remoto con l'uso di quasi tutti i dispositivi smartphone o digitali abilitati al web. Alcune delle possibilità di controllo della videocamera includono:

    • Regolazione messa a fuoco, funzione forward e backward (ottiche EF sulla EOS C300)
    • Regolazione diaframma, angolo/velocità di otturazione, guadagno/ISO, bilanciamento del bianco
    • Cambiamento parametri immagine
    • Visualizzazione indicatore di stato della videocamera
    • Input metadati
    • Inizio/stop registrazione

  • Quali sono i dispositivi mobili supportati dal Wi-Fi remoto?

    Sono supportati sia i dispositivi mobili Android che iOS.

  • Quali sono i web browser compatibili per il Wi-Fi remoto?

    Sono supportati Internet Explorer 8 e successivi, Safari (iOS), Safari (Mac OS) e i browser Android standard.

CORPO VIDEOCAMERA ED ERGONOMIA

  • Quali sono il peso e le dimensioni della videocamera?

    Dipende dalla quantità di accessori collegati, oltre a variare a seconda del modello EOS C300 o EOS C300 PL. Le specifiche preliminari di base*, tuttavia, sono:

      EOS C300 EOS C300 PL
    Corpo più maniglia
    (P x A x L)
    174 x 179 x 171 mm
    (6,9 x 7,0 x 6,7 in)
    174 x 179 x 177 mm
    (6,9 x 7,0 x 7,0 in)
    Peso:
    (corpo, maniglia, monitor, batteria, doppia scheda CF)
    2700 g (6,0 lb) 2900 g (6,4 lb)


    * Nota bene: basati sui dati di pre-produzione delle videocamere e degli accessori e soggetti a cambiamento
  • Di cosa ho bisogno per ottenere un'impugnatura adatta a riprese a mano?

    Per ottenere molteplici opzioni di ripresa a mano le EOS C300 non hanno bisogno di nessun accessorio aggiuntivo. Il pacchetto base include maniglia, impugnatura superiore, poggia pollice, mirino e unità monitor per consentire un'efficace ripresa a mano.

  • Quali sono i materiali di cui è fatta la videocamera?

    La struttura interna della EOS C300 assicura durata e resistenza anche con obiettivi e accessori molto pesanti. Il rivestimento anteriore che circonda l'innesto dell'obiettivo è in lega di magnesio, mentre per la base e l'area per l'aggancio del cavalletto viene utilizzata una lega in alluminio duro. La base è caratterizzata inoltre da una superficie lunga e piatta che consente alla EOS C300 sia di poter essere riposta su superfici piatte sia di essere usata come base stabile per montare accessori come il cavalletto. Lo chassis è concepito in particolare per mantenere il piano del sensore di immagine parallelo al piano dell'innesto dell'obiettivo, anche nel caso in cui vengano applicati un peso eccessivo o una forza di piegatura sulla parte anteriore della videocamera. I pannelli esterni al corpo macchina sono in resina di policarbonato e offrono resistenza a polvere e umidità quasi al pari della fotocamera Canon EOS 5D Mark II.

  • La EOS C300 possiede un sistema di sensori di raffreddamento?

    Sì. Innanzitutto, il sensore di immagine è ancorato a un rigido piatto in alluminio ad alta conduttività termica che consente di eliminare dal sensore stesso il calore accumulato durante lunghe sessioni di registrazione. Inoltre, vi sono delle aperture di aerazione sulla parte anteriore e laterale della videocamera e un sistema di conduttura sigillato con una ventola super-silenziosa che dalla base porta aria fresca verso l'alto, incanalando il calore nella struttura in alluminio sulla quale è montato il sensore, ed espellendolo dalle piccole valvole di sfogo sulla cima della videocamera. Questo condotto di raffreddamento è sigillato e isolato dalla altre parti interne della videocamera, e in tal modo impedisce che l'aria in entrata diffonda polvere o corpi estranei all'interno del corpo macchina. La ventola è sufficientemente silenziosa da evitare problemi durante la registrazione audio direttamente dalla videocamera; non vi sono impostazioni on-off separate per il sistema di raffreddamento della videocamera.

  • Ci sono delle precauzioni che gli utenti dovrebbero prendere per evitare problemi con il calore del sensore?

    L'unico accorgimento di cui i cineasti dovrebbero tenere conto è evitare di bloccare la piccole aperture di aerazione sul corpo della videocamera con nastro adesivo o altro materiale. Gli utenti dovrebbero abituarsi a localizzare questi fori e semplicemente cercare di non bloccarli con accessori o oggetti estranei come nastro adesivo.

WORKFLOW

  • Qual è il tipo di file che la EOS C300 scrive sulla scheda di memoria?

    Entrambe le versioni della EOS C300 scrivono nello stesso consolidato metodo di compressione MPEG-2, MXF, 4:2:2 usato dalle fotocamere Canon XF300 e XF305 già esistenti. Con la EOS C300 sono possibili bitrate fino a 50 Mb/sec, una specifica leader nel settore tra i sensori Super 35 per videocamere di fascia inferiore ai € 20,000, in Full HD 1920 x 1080.

  • La EOS C300 è in grado di registrare file video RAW?

    No. I file vengono sempre registrati utilizzando il metodo di compressione di alta qualità sopraindicato. Gli utenti hanno comunque la possibilità di registrare su una data scheda di memoria alla massima qualità di 50 Mb/sec, o a 35 Mb/sec o 25 Mb/sec per tempi di registrazione più lunghi.

  • Cos'è MXF?

    MXF significa Material eXchange Format. È un contenitore di file standard internazionale. Il codec MXF utilizzato da Canon nella EOS C300 impiega il formato estremamente versatile MPEG-2 Long GOP con codec 4:2:2 offrendo un'immagine di qualità superiore leader nel settore a 50 Mbps (CBR).

  • I file della EOS C300 possono essere lavorati facilmente dai principali programmi software NLE di montaggio?

    Assolutamente sì.

  • Quali sono i requisiti di sistema per il gruppo software XF Utility?


    MACINTOSH:

    • Mac OS X, v.10.5 e v.10.6
    • Computer compatibili:
      Macintosh con uno dei sistemi operativi sopraindicati pre-installato
      CPU – Intel CPU (Core2 Duo, si raccomanda 2,66 GHz o superiore; non compatibile con Power PC)
      RAM – 1GB o superiore
      Display – risoluzione schermo 1024 x 768 o superiore; Colori schermo: circa 32.000 colori o superiore
      Modelli supportati dalla videocamera: XF300, XF305, XF100, XF105

    WINDOWS:
    • Windows 7 (Tutti i sistemi a 32-bit/64-bit, tranne Starter Edition)
    • Windows Vista (incluso SP1, SP2; tutti i sistemi a 32/64-bit, tranne Starter Edition)
    • Windows XP – SP3 (Home Edition/Professional)
    • Computer compatibili:
      PC Windows con uno dei sistemi operativi sopraindicati pre-installato
      CPU – Intel Core o superiore; SSE2 compatibile (Intel Core 2 Duo, si raccomanda 2,66 GHz o superiore)
      RAM – 1 GB o superiore; 2 GB o superiore per Windows 7, 64-bit
      Display – risoluzione schermo 1024 x 768 o superiore; colori schermo a 16-bit colore (high colour)
      Modelli supportati dalla videocamera: XF300, XF305, XF100, XF105

AUDIO

  • Quali sono gli ingressi audio della videocamera?

    Sono disponibili due ingressi XLR sull'unità monitor, intercambiabili tra livello linea, livello microfono e livello microfono con alimentazione fantasma. Inoltre, il corpo della videocamera è dotato di un ingresso mini jack stereo di 3,5 mm di diametro per unità microfono più piccole.

  • L'audio è compresso?

    No. La EOS C300 supporta 16-bit audio non compressi a 48 khz.

3D

  • La EOS C300 è adatta alle applicazioni 3D?

    Sì. Le dimensioni e la struttura della EOS C300 si prestano molto bene alle applicazioni 3D. In particolare, le dimensioni estremamente ridotte della videocamera consentono di collocare due EOS C300 molto vicine l'una all'altra, in posizione side by side; in alcuni casi, a seconda delle ottiche collegate, è possibile che gli obiettivi si tocchino. In questo modo si minimizza la necessità di sofisticati sistemi 3D mirror rig per il posizionamento delle videocamere. Ad ogni modo, anche con sistemi mirror rig, il peso relativamente leggero e la ridotta lunghezza complessiva della videocamera ne agevolano il posizionamento.

CONTROLLO DEL "LOOK": IMPOSTAZIONI IMMAGINE PERSONALIZZATA

  • Quali sono le opzioni della EOS C300 con cui è possibile modificare il "look" registrato dalla videocamera?

    La EOS C300 offre molteplici impostazioni Gamma e diverse funzionalità di regolazione che permettono agli utenti più esigenti di produrre un filmato adattandolo accuratamente al soggetto ripreso e alle luci di registrazione; in alternativa, grazie alle opzioni Canon Log e Cinema Lock, i cineasti possono ottenere un risultato molto piatto, senza contrasti, pronto per processi completi di color grading in fase di montaggio.

  • Dove si trovano queste opzioni nella EOS C300?

    Sono situate nel menu Immagini personalizzate, che costituisce un menu separato, attivabile premendo il pulsante Immagini personalizzate sul lato della videocamera.

  • Quando si visualizza per la prima volta il menu Immagini personalizzate appare un elenco di sette impostazioni per le quali sembra che non vi sia nessuna funzione applicata, mentre sotto le impostazioni 8 e 9 appaiono delle voci. Perché succede questo?

    Ci sono sette spazi vuoti sotto a questo menu: questo consente agli utenti di poterne usare uno oppure tutti, di selezionare la propria scelta di impostazioni Gamma e di impiegare le ulteriori funzioni di manipolazione (regolazione impostazioni nero, Knee, nitidezza e molte altre) come più desiderano; ogni impostazione può essere salvata con un nome scelto dall'utente. Possono inoltre essere salvata in una scheda di memoria SD e trasferite in un'altra videocamera EOS C300, ideale quando si eseguono riprese con videocamere multiple.

  • Quali sono le opzioni Gamma disponibili sulla EOS C300?

     

    • Normal 1: Contrasto tipico e saturazione; pensato per visione su monitor TV
    • Normal 2: Simile, ma le aree più chiare sono ancora più luminose
    • Normal 3: Maggiore espansione delle tonalità nelle zone d'ombra
    • Normal 4: Simile, ma con maggiori dettagli nelle zone d'ombra
    • Cine 1: Immagini nitide, piuttosto vivide, che simulano le produzioni cinematografiche
    • Cine 2: Simile, ma con contrasto ridotto
    • C8: CINEMA: Canon Log (vedere sotto; da non confondere con Cine 1 e 2)
    • C9: EOS Standard: Immagine nitida, vivida, simile all'effetto fotografico Standard sulle reflex Canon EOS HD

    È possibile selezionare ciascuna opzione e in seguito modificarla per adattarle ai gusti del cineoperatore, direttore di fotografia o regista. Il vantaggio di avere dei file prodotti direttamente nella videocamera è che richiederanno pochi interventi per regolare contrasto e colore in fase di post-produzione. Tutto questo è ideale per chiunque debba girare con scadenze strette, o semplicemente non possiede un budget sufficiente per un color grading completo.

  • Che cos'è Canon Log?

    Canon Log è un'impostazione Gamma che contiene la massima quantità di informazioni immagine per la post-produzione. Ha un'elevata gamma dinamica e registra l'immagine con una qualità d'immagine piatta, con contrasti e nitidezza soffusi. È la base ideale per la correzione del colore.

  • Perché dovrei usare Canon Log?

    Qualsiasi progetto che prevede una correzione professionale del colore o una post-produzione intensiva trarrà grande beneficio dall'utilizzo di Canon Log. Esso consente infatti di registrare la massima quantità di informazioni immagini, lasciando il massimo controllo del colore ai coloristi e agli artisti degli effetti per eseguire correzioni di immagine in modi non consentiti con le immagini immagazzinate tradizionalmente.

  • Qual è la tipologia di utenti che trarrebbe maggiori vantaggi dalla registrazione con Canon Log?

    Nell'industria cinematografica i direttori di fotografia e i cineoperatori professionisti richiedono sempre più un look molto piatto, caratterizzato da bassi contrasti. Spesso, ci si aspetta che la maggior parte, se non tutto il filmato digitale venga sottoposto a un processo di color grading durante il montaggio e normalmente vi sono tempi e budget adeguati.

  • Canon Log produce un'immagine molto piatta e un poco scura sul monitor LCD della videocamera; come posso mostrare un'immagine "normale" a qualcun altro sul set che ha bisogno di vedere come viene registrata una particolare inquadratura o scena?

    La EOS C300 è dotata della funzione View Assist. Attivando la funzione View Assist l'utente può scorrere avanti e indietro dal look piatto del file Canon Log in uso al look generico, caratterizzato da contrasto e saturazione che simula gli effetti tipici del color grading eseguito in post-produzione. La funzione View Assist può inoltre rivelarsi particolarmente utile ai cineoperatori per vedere un'immagine con contrasto e controllarne la messa a fuoco, e per gli addetti luci per avere un'idea più precisa di come gli effetti di luce risulteranno in camera.

  • Come si aziona la funzione View Assist?

    La funzione View Assist può essere azionata tramite il menu della videocamera IMPOSTAZIONE LCD/VF -> VIEW ASSIST.

  • L'anteprima di immagine View Assist esce via HDMI o HD-SDI?

    No. L'anteprima di immagine View Assist si applica solo al mirino e allo schermo LCD della videocamera. In questo modo si evita che qualcuno, cercando di registrare con Canon Log Gamma su un registratore esterno, possa inviare per errore un'immagine falsata. Mantiene infatti le immagini in uscita pulite, ma permette di vedere un'anteprima sullo schermo LCD o sul mirino della videocamera.

  • Cosa devo aspettarmi in post-produzione se scelgo di girare con Canon Log Gamma?

    Usando Canon Log Gamma il workflow in realtà sarà lo stesso, ma si dovrà tenere a mente che l'immagine apparirà molto piatta finché un colorista non vi applicherà un look. Se non vi sono tempo o budget sufficienti per una completa correzione del colore o per il color grading del filmato, Canon Log potrebbe non rappresentare la scelta migliore per il workflow. Vi sono altre opzioni Gamma disponibili con le quali è possibile scegliere file video che realizzano un look "finito", per esempio quando vi sono scadenze a breve termine e non si ha tempo sufficiente per un completo color grading durante il montaggio.

  • I sistemi NLE utilizzati per il montaggio supportano Canon Log?

    Canon Log viene supportato da qualsiasi sistema NLE compatibile con il codec Canon MXF (per maggiori informazioni consultare la sezione WORKFLOW). Non sono necessarie procedure speciali in fase di montaggio con i file video Canon Log, a parte essere consapevoli che probabilmente avranno bisogno di essere manipolate per il colore e il contrasto.

  • Sono necessari particolari software di elaborazione per lavorare con Canon Log?

    NoCanon Log non cambia il formato di registrazione, pertanto in un ambiente di post-produzione i filmati registrati in Canon Log si comportano in maniera uguale ai filmati ripresi in qualsiasi altra modalità Gamma della EOS C300. Canon Log non crea un file video "Raw" sulla scheda di memoria.

  • Come viene attivato Canon Log?

    Per attivare solo Canon Log e mantenere l'accesso alle altre funzioni della videocamera e di controllo immagine, premere il pulsante Immagine personalizzata sul lato sinistro della EOS C300. Sotto al menu Immagine personalizzata apparirà l'opzione "C8: CINEMA": questa funzione attiva Canon Log gamma. (Nota bene: in questo caso "Cinema" indica Canon Log e non le opzioni Gamma "Cine 1" e "Cine 2" indicate precedentemente)

  • Cos'è la modalità Cinema Locked?

    La modalità Cinema Locked è un'impostazione attivabile attraverso il menu della videocamera IMPOSTAZIONI VIDEOCAMERA -> CP CINEMA LOCKED. In questo modo si attiva Canon Log Gamma e, in effetti, si "bloccano" tutte le possibili regolazioni di immagine. Si tratta di una funzionalità non irrilevante per i cineasti, che permette loro di ottimizzare tutte le impostazioni per la post-produzione senza dover esplorare i menu per controllare e reimpostare i parametri a zero. Semplifica l'intero processo per garantire che, qualsiasi cosa succeda, si ottenga il massimo dalla videocamera per la post-produzione.

  • Perché dovrei usare la modalità Cinema Locked invece di aggiungere semplicemente Canon Log gamma al profilo immagine personalizzata?

    La modalità Cinema Locked semplifica il processo. Per i registi che desiderano ottenere la massima qualità di registrazione per la post-produzione, la modalità Cinema Locked garantisce, con un semplice passaggio, che tutte le altre possibili regolazioni di qualità immagine siano impostate a "zero". È consigliata quando un utente non ha tempo di assicurarsi che ogni parametro di un profilo immagine personalizzata sia stato rimosso o regolato. In particolare, si rivela utile in scenari con attrezzature noleggiate, dove più utenti potrebbero aver messo mano alle diverse immagini personalizzate a seconda delle varie finalità o dei progetti. La modalità Cinema Locked garantisce ai registi di ottenere il massimo dalla videocamera utilizzando la più semplice impostazione possibile, a patto che ciò che desiderino sia un'immagine piatta, da usare come base ideale per il color grading durante la post-produzione.